IL FONDATORE DELLA CHIESA METODISTA APPARTENENTE AD UNA LOGGIA IRLANDESE

Lo storico francese Daniel Ligou (1921-2013) afferma che John Wesley, il fondatore della Chiesa Metodista, era massone.

Credo che la parola dello storico francese sia attendibile per il fatto che lui stesso apparteneva al Grande Oriente di Francia e conosceva bene i nomi dei fratelli massoni illustri.

John Wesley sarebbe appartenuto ad una loggia irlandese, la Loggia n. 38 della Gran Loggia d’Irlanda.

Un’altra importante conferma viene dalla cappella dedicata proprio al noto predicatore, posta sulla City Road a Londra, dove esiste una vetrata che i massoni londinesi affermano tutt’oggi essere stata donata dalla Loggia di Epworth di Londra in onore del fratello John. Sulla vetrata infatti ci sono diversi simboli massonici come la squadra e il compasso e la stella a cinque punte.

Dopo queste conferme appare più chiaro il disegno della frammassoneria di infiltrarsi ovunque, con lo scopo di distruggere il Cattolicesimo e qualsiasi forma di devozione.

Non meraviglia come i protestanti, e quindi anche i metodisti, erano avversi alla Celebrazione Eucaristica, ritenuta una mera superstizione, e alla figura della Santa Vergine, che spesso veniva bestemmiata e offesa.

L’affiliazione di Wesley alla massoneria dimostra come i massoni nelle varie realtà cooperino ad un disegno comune, a prescindere dalla loro nazionalità e dal contesto sociale in cui si trovano: distruggere l’insegnamento di Cristo e degli Apostoli, portare la cittadinanza mondiale alla perversione dei costumi e alla dissolutezza, allontanare gli uomini da Dio e dal Santo Vangelo.

Come John Wesley possiamo citare anche altri noti predicatori di altri tempi, tra i quali spicca il precursore del movimento pentecostale, il pastore Charles Spurgeon.

Molto chiara appare la volontà luciferina di contrastare l’opera dei missionari cattolici dietro varie maschere, che possono essere quella della Chiesa Metodista, quella della Chiesa Pentecostale o come, a livello politico, sono state delle maschere della massoneria internazionale il Partito bolscevico guidato da Lenin, Venerabile Gran Maestro di 33esimo grado del Rito Scozzese Antico e Accettato, o il Partito D’Azione in Italia fondato da Mazzini, anch’egli massone.

Risulta utile notare come la massoneria non si mostra apertamente per quello che è ma, come il serpente dell’Eden, si nasconde dietro delle apparenze, delle bugie che hanno il solo scopo di creare un muro di separazione tra noi e Dio, lo stesso muro che Gesù, il Signore, ha distrutto con la Sua Morte e Resurrezione.

Non ci resta che mantenerci saldi e fedeli al Catechismo della Santa Chiesa Cattolica, in modo da poterci difendere dai vari attacchi infernali e smascherare, con le armi della conoscenza delle verità della fede, le varie imposture che l’esercito di Satana va diffondendo in tutto il mondo, confondendo le menti dei più deboli e corrompendo quelle dei più giovani.

Che Dio ci aiuti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.